Consigli Utili per Lavorare Bene - Scuola di Uncinetto - Lezione 2

Consigli Utili per Principianti di Uncinetto

Se ascolto dimentico, se vedo ricordo, se faccio capisco.

Confucio

Questa frase mi è sempre piaciuta, credo sia davvero…Vera! Solo se mettiamo in pratica ciò che ci è stato insegnato, possiamo comprenderlo e ricordarlo…E questo vale per tutto, uncinetto compreso! 🙂 Per cui…Armati di uncinetto e di filo e cominciamo la seconda lezione: vediamo alcuni trucchetti e consigli utili per poter lavorare all’uncinetto senza fare pasticci!

Scuola di Uncinetto (Lezione 2): Consigli Utili per chi Comincia

1) Come si tiene il filo?

In genere si dice di tenere il filo con la mano sinistra (se non sei mancina!), tra il pollice e l’indice, di passarlo poi sotto il medio, sopra l’anulare e il mignolo…Il mio consiglio è di non preoccuparti troppo del modo “corretto” in cui si tiene il filo, di consigli ne troverai molti in rete ma dopo le prime volte ti verrà automatico e troverai il “tuo modo”, la cosa importante è che il filo scorra bene durante il lavoro e che riceva la giusta tensione: non deve essere nè troppo tirato nè troppo “floscio”. Ricorda anche il trucchetto che abbiamo visto su come usare il Gomitolo.

Come si Tiene il Filo

Io il filo lo tengo cosí….

2) Come si tiene l’uncinetto?

L’uncinetto si tiene tra il pollice e l’indice della mano destra (idem come sopra per i mancini!) e l’importante è che l’uncino si trovi in posizione giusta per “arpionare”, possiamo poi impugnarlo come più ci piace usando (1) l’impugnatura a “matita”: si tiene l’uncinetto tra il pollice e l’indice, proprio come se fosse una matita o (2) l’impugnatura a “ferro da calza”: in questo caso l’uncinetto è trattenuto nel pugno della mano destra.

Come si tiene l'uncinetto

L’uncinetto deve poter “arpionare” bene il filo

3) Cosa bisogna sapere per poter lavorare all’Uncinetto?

Una cosa che è importante saper fare per lavorare all’uncinetto è…TARADADAN…Contare! Ti senti pronta? 🙂 E dato che ogni regola ha le sue eccezioni, iniziamo subito col dire che il filo sull’uncinetto non si conta!

Il filo sull'uncinetto non si conta

Base di 10 catenelle

4) Perchè all’inizio di ogni giro bisogna eseguire delle catenelle volanti?

All’inizio di ogni nuovo giro (o, se preferisci, alla fine del giro precedente) bisogna eseguire delle “catenelle volanti“, il cui numero dipende dal tipo di punto che stai eseguendo (e anche dai gusti! C’è chi ne lascia una in più o una in meno!), questo perchè ogni punto è formato da maglie di diversa altezza e grazie alle catenelle volanti l’uncinetto si troverá sempre nella posizione giusta per eseguire le maglie del punto in questione. Per esempio:

  • Maglia Bassissima e Maglia Bassa → 1 Catenella Volante
  • Maglia Mezza Alta → 2 Catenelle Volanti
  • Maglia Alta → 3 Catenelle Volanti
  • Maglia Alta Doppia → 4 Catenelle Volanti
  • Maglia Alta Tripla → 5 Catenelle Volanti
  • Maglia Alta Quadrupla → 6 Catenelle Volanti
  • ecc.

5) Una volta eseguito un giro, che si fa?

Ci troviamo con l’uncinetto sulla sinistra del lavoro, semplicemente prendo il lavoro e lo “ribalto”, in modo da trovarmi con l’unicetto a destra.

Come girare il lavoro

6) Ho girato il lavoro, ora, dove si punta l’uncinetto?

Come abbiamo iniziato a vedere nella Lezione 1, la catenella di base è formata da tante asole che da un lato hanno 2 fili e dall’altro 3: quando entro con l’uncinetto nelle asole, siano queste della catenella di base o quelle di un giro successivo, devo lasciare 2 fili sopra e 1 sotto. Per esempio, se devo fare un giro di maglia mezza alta, salto le ultime 2 catenelle (che poi sono le due catenelle volanti che abbiam visto al punto 4) ed entro nella terzultima, avendo cura di lasciare due fili sopra e uno sotto, come mostrato di seguito:

Salto due catenelle...

Salto due catenelle…

...Entro nella terzultima...

…Entro nella terzultima…

...Avendo cura di lasciare 2 fili sopra e 1 sotto (Qui ho capovolto il lavoro)

…Avendo cura di lasciare 2 fili sopra e 1 sotto (Qui ho capovolto il lavoro)

7) Come si leggono gli schemi?

Leggere gli schemi dei lavori all’uncinetto non è immediato, ma, come sempre, se si inizia dalle basi si può capire tutto, anche le equazioni differenziali…(Ahhhhh…Che brutti ricordi!! :-)). Molte volte gli schemi sono in inglese, per cui è meglio tenere presente queste abbreviazioni e questi simboli:

Abbreviazioni Inglesi:

  • chain = catenella
  • slip stitch = punto bassissimo
  • single crochet = punto basso
  • half double crochet = mezza maglia alta
  • double crochet = maglia alta
  • treble crochet = maglia alta doppia
  • double treble crochet = maglia alta tripla

Simboli con abbreviazioni inglesi:

Simboli Uncinetto 1

Per vedere delle tabelle molto più esaustive con simboli e abbreviazioni di tutti i tipi, guarda questa interessantissima pagina del Blog “Il Blog di Vera Maglia & Uncinetto“.

8) E como si usano gli schemi in altre lingue (inglese, francese, spagnolo, ecc.)?

Se leggere gli schemi non è facilissimo, figuriamoci se sono in altre lingue! Per fortuna nel Blog “Basta un filo per creare” trovi degli utilissimi “dizionari dei punti” in italiano, inglese, spagnolo, francese e portoghese…Che volere di più!

Spero che questa lezioncina sia stata utile, ora potete andare a vedere le altre splendide Lezioni della nostra “Scuola di Uncinetto“! Adios Amig@s!

Potrebbero Interessarti anche:

Commenti

Consigli Utili per Lavorare Bene - Scuola di Uncinetto - Lezione 2 — 14 commenti

  1. Ciao Lory! Grazie per l’aiuto! Nella lavorazione in tondo di cui parlavi sopra quando chiudo con la maglia bassissima nella terza catenella, anche stringendo bene, mi si forma un buco. Secondo te mi succede perchè ormai la lana è rovinata per aver disfatto molte volte? Non penso di aver dimenticato di lavorare nessuna maglia, anche perchè lavorando con il metodo myboshi non mi succede. =D Grazie per la pazienza… per caso lavorare a maglia è più semplice da imparare? XD

    • Ciao Ilary, appena posso faccio un campione e te lo posto ok? Perchè intanto non mi mandi delle foto del tuo lavoro assieme al commento? Cosí vedo bene di cosa stiamo parlando! Intanto un beso!!

  2. Ciao Lory, ho alcune domande sulla lavorazione in tondo: 1)Quando si inizia il primo giro si eseguono un numero di catenelle indicato nello schema, nel caso della maglia alta bisogna eseguirne 3, perché per esempio negli schemi myboshi lavorano una sola catenella? 2)Quando si arriva alla fine del giro si unisce il primo e l’ultimo punto del giro eseguendo una maglia bassissima; nelle istruzioni del mio manuale (enciclopedia delle tecniche a uncinetto di Jean Eaton) è scritto che si unisce il primo e l’ultimo giro eseguendo una maglia bassissima in cima nella 3° delle 3 catenelle, ma ho notato che in alcuni schemi nel web alcuni eseguono la maglia bassissima nella prima maglia alta… sono confusa, oltre che altamente principiante, puoi aiutarmi? Grazie Ilary

    • Ciao Ilary, rieccomi!
      Dunque, innanzitutto ti dico che i cappelli Myboshi non prevedono una lavorazione “classica”, per cui certe volte puoi avere dei dubbi, è normale (hai visto questo post e quest’altro?)! Se segui lo schema vedrai che poi tutto torna, anche se a volte son un po’ ostici da capire, ma per tutti non solo per chi inizia!! 😉 ) Tornando alle tue domande: 1) Nei cappelli Myboshi, in genere, a inizio giro si fa una catenella a e poi si lavora il numero di Maglie (in genere, aumenti) indicate dallo schema, per esempio il 2º giro di un cappello puó cominciare con 1 CAT + 11 Aumenti a Mezza maglia alta. 2) Se stiamo parlando di lavorazione in tondo a maglia alta, è possibile che certi manuali/schemi prevedano di fare a inizio giro 2 o 3 catenelle, che sostituiscono la prima maglia alta, e di continuare poi con il numero di aumenti/maglie previste dallo schema. Quandi finisice il giro, si chiude a maglia bassissima, entrando nella 2ª o 3ª catenella di inizio giro (2ª se ne avevi fatte 2, 3ª se ne avevi fatte 3!), dato che queste 2 o 3 catenelle sostituiscono la prima maglia, può darsi che nello schema si dica di chiudere il lavoro nella prima maglia…Spero di essermi spiegata! E se no, sono qui! 🙂

      • Ciao Lory! Grazie per l’aiuto! Nella lavorazione in tondo di cui parlavi sopra quando chiudo con la maglia bassissima nella terza catenella, anche stringendo bene, mi si forma un buco. Secondo te mi succede perchè ormai la lana è rovinata per aver disfatto molte volte? Non penso di aver dimenticato di lavorare nessuna maglia, anche perchè lavorando con il metodo myboshi non mi succede. =D Grazie per la pazienza… per caso lavorare a maglia è più semplice da imparare? XD

  3. Grazie mille, mi sono avcicinata da un po’ all’uncinetto ma continuavo a combinare pastrocchi, mi servivano questi utili consigli!

  4. Pingback: Copi di Scuola di Uncinetto V: Mezza Maglia Alta | LUNAdei creativi

  5. Pingback: Scuola di Uncinetto V: Mezza Maglia Alta | LUNAdei creativi

  6. Pingback: Scuola di Uncinetto IV: Maglia Alta | LUNAdei creativi

  7. Pingback: Scuola di Uncinetto: Maglia Bassa | La LUNA dei creativi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine