Perle Coltivate e Naturali: Che differenza c’è?

Perle coltivate. Fashion portrait of beautiful woman with pearls isolated on white background.

Sapevate che le perle naturali sono l’incredibile risultato di una straordinaria opera di madre natura? E che le perle coltivate, invece, sono il frutto di un esperimento giapponese del 1800? Sei curios@ di sapere oltre cosette interessanti sulle perle?Bene, sei nel posto giusto! 😉

Che differenza c’è tra le Perle Naturali e le Perle Coltivate? Scopriamolo insieme!

Perle Autentiche: Perle Naturali e Perle Coltivate

Sia le perle naturali sia le perle coltivate si definiscono “perle autentiche” in quanto entrambe si formano all’interno delle ostriche a partire dall’infiltrazione di un corpo estraneo. Questa infiltrazione puó avvenire naturalmente (ed è il caso delle perle naturali) o artificialmente (nel caso delle perle coltivate), per azione dell’uomo, in adeguate condizioni di temperatura, di corrente marina e di igiene.

La presenza di questo corpo estraneo provoca una reazione all’interno della ostrica che, per difendersi, secerne una sostanza che ricopre lentamente il corpo estraneo, donandogli una iridescenza, una lucentezza, un colore e una texture caratteristica.

Un’ostrica ha bisogno di un periodo di tempo che va da anno e mezzo a tre anni per produrre una perla. Per questo motivo le perle naturali sono, oggigiorno, praticamente inesistenti ed il loro valore è incalcolabile ed è per questo stesso motivo che le perle che troviamo in gioielleria che vengono definite “perle naturali” sono, in realtá, “perle coltivate”.

Cosa sono le Perle d’Imitazione?

Un tipo completamente diverso di perle sono le perle d’imitazione, in quanto queste perle le ostriche non le hanno mai viste, nemmeno con il binocolo! Le perle d’imitazione sono fatte di un nucleo centrale di vetro, ceramica o resina che viene ricoperto con 4 o 5 strati di prodotti chimici, come lacche o prodotti pigmentati di diverso tipo. I prodotti che vengono usati per ricoprire il nucleo centrale possono essere piú o meno buoni e resistenti ma, anche nel migliore dei casi, difficilmente possono arrivare a riprodurre l’iridescenza naturale delle perle autentiche.

Perforazione delle Perle Coltivate

La perforazione delle perle coltivate, operazione necessaria perchè queste possano essere usate in gioielleria, è un lavoro meticoloso e delicato. Prima di essere perforate, le perle devono essere scelte da selezionatori esperti, dall’occhio ben allenato. Dopo la selezione, vengono scelti gli attrezzi idonei per realizzare il foro e viene stabilito il punto esatto in cui questo si realizzerá. La perforazione delle perle è un’operazione che richiede precisione e attenzione: un operatore poco esperto, realizzando il foro leggermente fuori dal centro, potrebbe rovinare o addirittura rompera la perla.

Potrebbero Interessarti anche:

Commenti

Perle Coltivate e Naturali: Che differenza c’è? — 2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine