Pennarelli per Stoffa: Li Abbiamo Provati

Pennarelli per stoffa

“Oh Romeo, Romeo, perché sei tu Romeo?
Rinnega tuo padre e rifiuta il tuo nome,
oppure, se non vuoi, giura che sei mio e smetterò io d’essere una Capuleti.”

Giulietta e Romeo (Atto II, Scena II- Giardino dei Capuleti) di William Shakespeare

E sì, Giulietta sapeva bene quanto è importante il nome di una persona e quanto può influenzarne il futuro! Secondo lo psichiatra Alessandro Meluzzi (avete presente? Quel noto criminiologo con baffi e pizzetto che è spesso in televisione) i suoni delle lettere che compongono il nostro nome e le sensazioni che suscita nelle persone influenzano moltissimo il modo in cui queste ci trattano e ci considerano. Il nostro nome può, addiruttura, incidere sul modo in cui noi stessi ci vediamo, favorendo la produzione di ormoni e neurotrasmettitori in grado di farci sentire come una stella o…In una stalla!

D’altronde, già i Romani lo sapevano bene: “Nomen omen”, il destino è nel nome. Per esempio, Diana, la mia piccola diciottomesenne, porta il nome della mitologica Dea della Caccia e…Visto il caratterino della ragazza, inizio a pensare che avrei dovuro chiamarla Angelica! 🙂 Comunque sia…Ora che sta per ricominciare l’asilo, dovrò “etichettare” tutte le sue cosine (vestitini, grembiuli, bavaglini, ecc.) con il suo bel nome e ho deciso di provare a farlo con i pennarelli per stoffa. Vediamo com’è andata!

Pennarelli per Stoffa: li abbiamo provati

DIFFICOLTÁ: semplice (livello = 1/3)
COSTO: basso (circa 0.50 € un pennarello)
TEMPO di ESECUZIONE: 5 minuti

Materiali e Strumenti Impiegati:

Pennarelli per Stoffa (in questo test: marca Carioca)
Stoffa

Ferro da Stiro

Istruzioni per la Realizzazione:

  1. Prendiamo dei pennarelli per stoffa (io 2 li ho pagati 0.90 €), le istruzioni dicono che, dopo aver fatto la nostra “opera d’arte”, prima di lavare il capo bisognerà stirarlo dal LATO DELLA SCRITTA.
pennarelli per stoffa

Pennarelli per stoffa marca Carioca

Istruzioni per il fissaggio

Istruzioni per il fissaggio

2. Per scrivere, è meglio fare dei piccoli tratti, avvicinando e staccando la punta del pennarello dalla stoffa. Se usassimo il pennarello per la stoffa come se fosse una biro, la scritta non verrebbe bene, perchè la punta dell pennarello non scorre bene sulla superficie “ruvidina” della stoffa.

Per scrivere, è meglio fare dei piccoli tratti, avvicinando e staccando la punta del pennarello dalla stoffa

Per scrivere, è meglio fare dei piccoli tratti, avvicinando e staccando la punta del pennarello dalla stoffa

Ecco fatto!

Ecco fatto!

  1. Ora fissiamo la nostra creazione: passiomo il ferro caldo sopra la scritta.
Passiomo il ferro caldo sopra la scritta

Passiomo il ferro caldo sopra la scritta

Ma...È spuntata una faccina!

Ma…È spuntata una faccina!

  1. Ora facciamo il test di lavaggio: immergiamo il capo in acqua e lo lasciamo un paio d’ore.
Immergiamo il capo in acqua e lo lasciamo un paio d'ore.

Immergiamo il capo in acqua e lo lasciamo un paio d’ore.

Resisterà la nostra scritta?

Resisterà la nostra scritta?

5. Ora lo togliamo dalll’acqua: non ha stinto per niente! E la scritta è ancora tutta lì! PERFETTO!

Non ha stinto per niente!

Non ha stinto per niente!

La nostra scritta è ancora lì!

La nostra scritta è ancora lì!

Perfetto!

Perfetto!

ESITO DEL TEST:

  • Per scrivere sulla stoffa i pennarelli non si possono usare come fossero delle biro, non scorrono, bisogna scrivere facendo piccoli trattini;
  •  I pennarelli (Carioca) hanno superato benissimo la prova di fissaggio, senza stingere e senza scolorirsi

IL MIO CONSIGLIO:
I pennarelli per stoffa possono essere un’idea per decorare oggetti come borse (come quella che abbiamo fatto con la maglietta!) e t-shirt ma se abbiamo intenzione di usarli per scrivere 100.000 volte il nome dei nostri pargoli sui loro vestitini…Forse ci sono soluzioni più comode!
Per esempio, in molte mercerie se lasciate il nome che volete stampare, in pochi giorni vi fanno avere un rotolino di stoffa termoadesiva (alta circa 5-6 mm) con stampato 100 (o 200) volte il nome in questione: applicate il nome sul capo e passate il ferro, in un momento l’avrete “marchiato a fuoco”!

Fonti:
http://www.repubblica.it/scienze/2010/06/15/news/nomi_e_personalit-4873356/
http://www.lacasanellaprateria.com/2011/02/il-nome-inlfuenza-la-nostra-vita/

Potrebbero Interessarti anche:

Commenti

Pennarelli per Stoffa: Li Abbiamo Provati — 3 commenti

  1. Pingback: Calza della Befana: Come Farne una Bellissima! | LUNAdei creativi

  2. Ciao! Grazie mille per le tue dritte! Terrò sicuramente presente! E complimenti per il tuo sito, lo conosco bene, è sempre ricco di belle idee!!! Ciao e alla prossima!

  3. Si, i pennarelli per stoffa sono utilissimi.. secondo me dato che sono poco coprenti rendono meglio su tessuti chiari, e meglio ancora su tela bianca, perché se si tende bene il tessuto di tela è molto più facile scriverci, e lì il pennarello scorre bene. Poi si taglia il pezzo di tela (tipo avanzi di lenzuola o roba così) e si applica sul capo che si vuole decorare..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine